• DIVENTA MANAGER DEL VALORE

    Apprendi come ottimizzare e gestire al meglio il valore della tua azienda

Il Report Integrato

La Direttiva 2014/95/UE riguarda la comunicazione di informazioni di carattere non finanziario e di informazioni sulla diversità da parte di imprese e gruppi di grandi dimensioni.

Le aziende tenute a tale adempimento, il Report Integrato, sono quelle con un numero di dipendenti superiore ai 500 e almeno una delle due seguenti condizioni: un totale dell’attivo dello stato patrimoniale di € 20 ml o ricavi netti per € 40 ml.

Naturalmente anche le PMI possono redigere il Report Integrato, anzi, probabilmente, esse saranno sollecitate a farlo dalle Imprese di maggiori dimensioni di cui esse siano fornitrici.

Il Report Integrato è costituito dal tradizionale Bilancio di Esercizio e dalla Dichiarazione Non Finanziaria.

LA DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA

La D.N.F. deve contenere informazioni di carattere non finanziario “nella misura necessaria ad assicurare la comprensione dell'attività di impresa, del suo andamento, dei suoi risultati e dell'impatto dalla stessa prodotta, copre i temi ambientali, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva, che sono rilevanti tenuto conto delle attività e delle caratteristiche dell'impresa (Art. 3, comma 1, del d.lgs. n. 254/2016).

Concepita quale ulteriore informazione a tutela degli investitori, la Dichiarazione Non Finanziaria trova ragioni e dispiega effetti ben oltre quell’ambito.

Essa porta a sintesi organica e ben strutturata i vari Report (Bilancio Sociale, Bilancio Ambientale, Bilancio di Sostenibilità), che in tempi recenti hanno impegnato le aziende a cercare di meglio rappresentare quella notevole parte di valore che esse generavano, senza che il tradizionale Bilancio di Esercizio Economico-Finanziario riuscisse a darne conto in modo esaustivo.

PER TUTTI GLI STAKEHOLDER

Il Report Integrato lo fa a favore di tutte le tipologie di Stakeholder dell’Impresa, in un rapporto molto stretto e diretto con i vari Capitali che l’Impresa usa nella generazione del complessivo valore che essa produce con la sua attività, al di là di quanto fino ad ora era rappresentato solo in termini di profitto (o perdite).


Il Chief Value Officer

La forte innovazione che il Report Integrato ha introdotto nella rendicontazione del valore dell’Impresa implica un nuovo modo anche nel pensare l’azienda e la sua attività, un pensiero che integra nella nuova prospettiva attività, processi, strumenti di valutazione del valore e “remunerazione” degli apporti di asset da parte delle varie tipologie di Stakeholder. Ciò induce a disegnare ex novo la figura professionale chiamata a farsi carico di tale innovazione, il Chief Value Officer.

C.V.O. infatti è la figura professionale (manager o consulente) che, all’interno dell’Organizzazione aziendale, crea le condizioni organizzative per la redazione della Dichiarazione Non Finanziaria, raccoglie i dati necessari, ne cura l'elaborazione e la comunicazione agli Stakeholder.

Il profilo professionale del C.V.O.

Il C.V.O. è dunque quella figura professionale che si nutre delle competenze del C.F.O., di quelle del CSR Manager, del Sustainability Manager, del Resp. delle Politiche e del Report Ambientale, dell’Innovation manager, conducendole a compimento nel processo del Reporting Integrato, cioè nel concepire, organizzare e produrre il documento che rappresenta finalmente quella parte del valore dell’Impresa che dà conto delle sue prospettive di continuità nel tempo.

Una figura professionale nuova, di grande importanza per l’Impresa: il vero Manager del Valore.

Egli crea, infatti, le condizioni per avere e fornire tutti gli elementi di  consapevolezza del valore che l’Impresa genera ben oltre il dato finanziario. E' in grado di fornire indicazioni per strutturare l’agire dell’impresa al fine di dare maggiore coerenza organizzativa e strategica alla generazione di quel valore. Sa evidenziare i capitali che lo generano oltre a quello finanziario. Sa raccoglierlo nel Report Integrato ed appropriatamente descriverlo ai vari Stakeholder, esprimendolo in termini di ripagamento delle loro attese.

La formazione del C.V.O.

Quest’essenziale e nuova figura professionale con il suo portato di competenze richieste necessita di un’adeguata preparazione.

Sul tema della rappresentazione del valore dell’Impresa pensiamo che, per le molte implicazioni che essa assume, sia preferibile evitare improvvisazioni professionali.

GoForBenefit srl SB ha progettato insieme a SEC Scuola di Economia Civile, il percorso per la formazione del CVO Practitioner e del CVO Specialist.

Il CVO Practitioner è colui che conosce i capitali dell’impresa e monitora le attività che rispetto a questi capitali esprimono il loro valore per le parti interessate. Ha le competenze necessarie alla redazione materiale della D.N.F. Conosce le metodologie di valutazione di impatto e si interfaccia con il valutatore per supportarlo internamente nella raccolta dati e nell’elaborazione del documento di impatto in sinergia con il Report Integrato.

Il CVO Specialist è colui che padroneggia con competenza specifica tutto il processo dell Reporting Integrato: crea preliminarmente le condizioni dell'Integrated Thinking di tutta l'azienda, gestisce consapevolmente tutti gli elementi e le fasi di elaborazione del Report Integrato,  redige il Report Integrato o ne supervisiona la redazione, ha la responsabilità di riportare alla Proprietà e/o all’alta direzione i risultati ottenuti, convergendo con il CFO nell’operatività del Bilancio d'esercizio per la redazione di un unico documento finale integrato e condiviso


Informazioni sulla formazione del C.V.O.

GoForBenefit, Società Benefit, ha lanciato la quarta edizione del corso per Chief Value Officer -. C.V.O.  Un corso della durata complessiva di 6 giornate, in tre moduli di due giornate ciascuno. Il corso è completo di parte teorica (36 ore) e di esercitazioni pratiche (16 ore) durante le quali il Partecipante al corso mette in pratica ciò che ha appreso e produce un project work. Il corso è poi arricchito di 6 ore di testimonianze da parte di Imprenditori e Manager che illustreranno il processo che hanno seguito per l'elaborazione del loro Report Integrato.  I Partecipanti che lo vogliano potranno accedere alla Certificazione da parte di Cepas-Bureau Veritas. portando il project work elaborato e saranno C.V.O. con competenze certificate iscritti nell'apposito elenco.

A causa delle restrizioni imposte dalla situazione sanitaria connessa al Covid19, il corso si terrà interamente in streaming.

Come nelle edizioni precedenti, il corso sarà seguito da una sessione di certificazione, ugualmente a cura di Cepas-Bureau Veritas.

SCARICA LO SCHEMA DI CERTIFICAZIONE DI CEPAS

 

IV^ Edizione 2020, in streaming

29 e 30 ottobre (online)

26 e 27 novembre (online) 

10 e 11 dicembre - (online) 

13 e 19 novembre (online) project work con tutor

03 e 17 dicembre  (online) project work con tutor

05 e 06 novembre (online) Extra gratuito sugli ultimi aggiornamenti relativi al Bilancio Sociale per gli ETS (per i partecipanti cui interessa)

Le date delle testimonianze aziendali saranno comunicate durante il periodo del corso.

VAI AL PROGRAMMA DEL CORSO 
PER INFO 
scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
chiama il numero di cell. 347 8651004

Chief Value Officer

GoForBenefit S.r.l. Società Benefit

c/o The Hub Firenze Srl
Via Panciatichi 10-14 ed. F
50127 Firenze

P. Iva/CF 03679721203

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright © GoforBenefit. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy

Cookie Policy